Architetture di esclusione

“Nessuna contenzione.” Con queste 2 parole la sintesi del lavoro di John Conolly, psichiatra inglese che liberò il manicomio di Hamwell, una piccola cittadina del distretto londinese di Ealing, dai metodi violenti nella gestione dei pazienti. Era il 1839, epoca Vittoriana, quando Conolly si insediò nel St Bernard’s Hospital e, nello stesso anno, vi riuscì … Read more

L’ultimo manicomio criminale

Anno 2017. L’ultimo paziente dell’Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Montelupo Fiorentino lascia la struttura e si conclude così l’era degli OPG. Il cancello si chiude. Per l’ultima volta. Si sarà voltato indietro l’ultimo detenuto dell’OPG mentre varcava la soglia di uscita? Fa caldo fuori, cielo celeste, giornata di primavera anche se siamo a Febbraio. Cammino spedito … Read more

Finestra con vista sul mondo

Finestra, Maragliano, Volterra, manicomio di Volterra

Eccolo lì, il Maragliano. E’ vecchio, polveroso, fragile. Fuori fa caldo, un bel clima primaverile qua a Volterra. Mi avvicino alla porta con la guida e, prima di entrare, la vedo bussare alla porta dicendo: “C’è nessuno?” Rimango momentaneamente impietrito. Queste parole usate per allertare qualcuno del nostro arrivo, per poter far allontanare qualcosa per … Read more

Dietro lo scatto: il graffito del manicomio di Volterra

Dopo l’introduzione all’archeologia sanitaria fatta nel precedente post, voglio dedicare quest’articolo alla storia che si cela dietro uno scatto. La storia crea il racconto delle nostre foto e in questo genere fotografico è ancora più importante perchè rende reale la testimonianza del passaggio dell’uomo. Ma passiamo ad un esempio pratico: [Tweet “Inserire la storia nelle vostre foto racconterà … Read more