When poetry meets photography: is Pillole di Silenzio

Buon lunedì a tutti. Pillole di Silenzio oggi arriva con una splendida novità. Ma non è forse il caso di provare ad allargare la nostra comunicazione? Far conoscere l’esperienza di Pillole di Silenzio ad un pubblico maggiore? Rendere partecipe più persone possibile a questo nostro appuntamento che ormai ci tiene compagnia da svariati mesi?

La risposta non poteva essere che affermativa e dalle mani di Sara, la nostra artista più prolifica, in questa uscita debuttiamo anche in inglese. I suoi versi ci portano direttamente nel manicomio di Volterra ma, non voglio rubarvi altro tempo e vi lascio subito alla lettura.

Qua le passate pubblicazioni:

Sara su PdS#1  –  Sara su PdS#2 – Sara su PdS#3 – Simone su PdS#4 – Sara su PdS#5 – Simone su PdS#6 – Sara su PdS#7 – Simone su PdS#8 – Jessica su PdS#9 – Simona su PdS#10 – Sara su PdS#11 – Jessica su PdS#12 – Sara su PdS#13 – Simone su PdS#14 – Sara su PdS#15

Pillole del Silenzio sarà aggiunta anche nella newsletter con cadenza mensile a cui sto lavorando e vi potete iscrivere inserendo i vostri dati pannello che trovate in alto a destra in questo post.

Seguite su twitter l’hashtag #Pilloledisilenzio per tenervi aggiornati sulle nostre poesie.

PDS3

This is the first poetry translated in english for Pillole di Silenzio, our appointment of monday. This collection of poetry born thanks to the meeting beetwen my photographic project PERSISTENZE with poets inpired by my pictures.

The poetry of today is crafted by hand of Sara, our most prolific artist and bring us inside the asylum of Volterra.

And now i let you read the poetry, remember to follow #pilloledisilenzio on twitter and subscribe to my newsletter if you want more updates about this project.

PDS162

Titolo: Fiotto di Luce – Gush of Lights
Autore: Sara Guasti
E-mail: saraguasti@gmail.com

Condividi questo post

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp