Manicomio di Imola

Il primo post dopo l’estate

Ok, possiamo cominciare, un pò di stretching alle dita delle mani, un pò alla schiena, una bella canzone di sottofondo e via a scrivere questo primo post dopo la pausa estiva.

Oggi vi racconto una storia, cominciata quasi 6 anni fa che voi conoscete bene, si perchè se state leggendo questo post ci siete già sopra: il sito giacomodoni.com che ha cambiato veste! Dopo questi anni di attività si meritava qualcosa di moderno, agile e fresco:

  • in un mondo sempre più social dove gli smartphone e i tablet hanno soppiantato i vecchi pc, giacomodoni.com diventa responsive e si adatta a questi nuovi mezzi di comunicazione
  • le gallery sui manicomi sono rimaste praticamente identiche, sono solo state rimosse le foto grandi prima del testo di apertura, scelta un pò sofferta ma che andava fatta. Al suo posto le gallery saranno accompagnate da un’immagine del luogo fotografato a tutto schermo che non ci fa sentire la mancanze delle vecchie “Head”.
  • Il Giallo. Certo. Armonizziamo e leghiamo tutto con Punto 180.
  • Ma non vi voglio svelare altre sorprese, finite di leggere il post e cominciate subito a navigare.

Mi piaceve concludere questo post con una forma che mi ha sempre incuriosito ma che non ho mai provato, diciamo che è un esperimento sia per me che scrivo che per voi che leggete: una finta intervista!

Parliamo di restyling del sito ma le gallerie delle strutture sono sempre le stesse da diverso tempo, ce ne saranno di nuove?

Certo, sono in ponte ben 2 nuove gallery che si andranno ad aggiungere alle 12 già presenti…una ve la posso già anticipare perchè è menzionata nella mia newsletter (ehi lettore, se non ti sei iscritto clicca subito qua, ci vogliono 2 secondi) ed è quella dell’Osservanza di Imola dove ho già selezionato le foto e sono a stendere il testo sulla sua storia.

e l’altra?

…è in fase di selezione. Non si anticipa nulla.

Noto una cosa strana, dove sono finite le didascalie delle foto?

Hai proprio ragione, non me ne sono dimenticato. Sicuro. Saranno tutte riscritte per essere reinserite in questa nuova veste di gallery, le didascalie servono per dare una chiave di lettura alle fotografie e sono decisamente essenziali.

E questa nuova pagina ” projects”?

Pagina nuova che ha pensionato la vecchia DIGITAL che per ora è in cantiere in attesa di una nuova sistemazione. In questa nuova sezione saranno raccolti i progetti paralleli a PERSISTENZE, adesso è visibile il mio gioco PUNTO 180 e sto ultimando la scheda del secondo che sarà il nostro amato Pillole di Silenzio (ehi lettore, se non sai cos’è ti consiglio di andare immediatamente qua e di cominciare a leggere) il nostro appuntamento settimanale dedicato all’incontro fra la fotografia e la poesia.

Direi che può bastare, vuoi salutare qualcuno?

Grazie, direi di si. Vorrei ringraziare chi in questo momento è di fronte al suo computer o al suo smartphone a leggere questo post, chi il lunedì mattina da un’occhiata alle Pillole di Silenzio prima di cominciare la sua giornata lavorativa, chi gioca a PUNTO 180, chi guarda, ha guardato e guarderà le fotografie di PERSISTENZE…insomma a tutti voi, perchè visitare il mio sito non è un piccolo gesto, è invece un grande gesto per conservare e tutelare la memoria di questo nostro importante patrimonio storico e culturale.

Grazie di cuore veramente a tutti voi.

Condividi questo post

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.