Pillole di Silenzio #8 – Persistenze incontra la poesia

Buon lunedì lettori di Pillole de Silenzio. Mettiamoci comodi. Rilassiamoci. Clicchiamo la foto e abbandoniamoci nella lettura che ci ha regalato Simone Calamai. La sua poesia è un lucido esempio di empatia, il mettersi dalla parte dell’altro, il cercare una fuga anche mentale da una realtà veramente difficile. Come scritto nella newsletter, Pillole di Silenzio con le sue fotografie riesce a portarci dentro una realtà manicomiale e con la poesia ci fa muovere al suo interno, creando una sinergia perfetta.
Oggi ci muoviamo dentro il manicomio di Racconigi.

Un grazie a Simone Calamai, autore anche di PdS#4 e PdS#6, per questa nuova poesia.

Vi lascio quindi alla lettura ricordandovi le precedenti pubblicazioni  PdS#1  –  PdS#2 – PdS#3 – PdS#4PdS#5PdS#6PdS#7
Pillole del Silenzio sarà aggiunta anche nella newsletter con cadenza mensile a cui sto lavorando e vi potete iscrivere inserendo i vostri dati pannello che trovate in alto a destra in questo post.

Seguite su twitter l’hashtag #Pilloledisilenzio per tenervi aggiornati sulle nostre poesie.

PDS7

Titolo: Inferno Infinito
Autore: Simone Calamai
E-mail: simone.calamai.64@gmail .com

Condividi questo post

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp