fbpx

HOME

giacomodoni.com
Fotografare storie,
Digitalizzare memorie,
Condividere emozioni

Fotografia di tutela della memoria storica della realtà manicomiale italiana

Perché: Le storie del passato hanno il potere di farci interpretare al meglio il presente. Sono in grado di offrirci un punto di vista diverso e addirittura di cambiare le cose che potrebbero accadere. Salvarle, diffonderle e creare comunità con chi si occupa dello stesso argomento è una missione. Come lo faccio: Contaminando e adattando il messaggio originale con un linguaggio contemporaneo per renderlo fruibile dalle nuove generazioni e dalle nuove tecnologie. Per creare che cosa:  dalle mostre a produzioni digitali, passando attraverso prodotti non convenzionali.

Progetti in corso

Vieni a vedere tutti i lavori che ho svolto e quelli che stanno per essere lanciati

Leggi il mio blog

Manicomio Alessandria
STORIE MANICOMIALI

Testimonianze Manicomiali: Maria Grazia da Alessandria

Non ho mai visitato il manicomio di Alessandria, il San Giacomo.Sono arrivato tardi, il processo di riconversione aveva trasformato totalmente la struttura.San Giacomo, apostolo, patrono dei viaggiatori, conosciuto anche per il celebre cammino. Perché, alla fine, anche il manicomio possiamo considerarlo un viaggio: ci porta dentro dentro il luogo dove risiedono le nostre paure ataviche,

Leggi Tutto »
Volterra Manicomio
STORIE MANICOMIALI

Testimonianze Manicomiali: Angelo da Volterra

Volterra è stata la miccia che ha acceso tutto.Non dimenticherò mai la sensazione che ho vissuto quando, per la prima volta, mi sono trovato di fronte al graffito di NOF.Tratti sulla pietra che mi hanno violentemente sbattuto in faccio in mondo manicomiale.Parole, pietra, silenzio, manicomio. Ricordo tutti i viaggi che ho fatto in questa meravigliosa

Leggi Tutto »
STORIE MANICOMIALI

Testimonianze Manicomiali: Ottorina da Volterra

Ricordo esattamente quando iniziai a scattare le prime foto dentro i complessi manicomiali, e di come quegli ambienti rappresentassero solo una parte dell’esperienza emozionale in cui ero immerso: questi spazi sono fatti di silenzi che rapiscono, di odori che penetrano abrasivi dentro le narici che riescono a catapultarci in quel mondo che, apparentemente, non esiste

Leggi Tutto »